TACKLE ELETTORALI

Juve-Fiorentina, democratici nel pallone

Pubblicato Venerdì 01 Febbraio 2013, ore 15,59

La supersfida tra viola e bianconeri potrebbe vedere Bersani e Renzi insieme allo stadio torinese. Il sindaco sarà comunque in Piemonte il 9 e 10 febbraio, ancora in forse la presenza del segretario. Ma attenti a non finire in fuorigioco

ULTRAS Renzi allo stadio

Quello compra Super Mario e l’altro lo canzona promettendo Messi al Bettola Football Club. Sia quel che sia, calcio e politica, connubio inscindibile nel Paese in cui in ogni bar si annida un allenatore della nazionale e un premier incompreso, s’intrecciano vorticosamente proprio quando la campagna elettorale entra nel vivo. Mentre ci si interroga se e quanti voti sposterà l’ultimo acquisto del Cavaliere, a Torino per tentare l’impresa impossibile di mettere d’accordo due tifoserie tradizionalmente acerrime nemiche, sabato 9 Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi potrebbero ritrovarsi fianco a fianco per assistere alla sfida fra Juventus e Fiorentina. Il primo fedelissimo bianconero, l'altro ultras viola, assieme in nome del Partito democratico. Per ora la presenza di Bersani è data al 50 per cento, «lui ci terrebbe tanto ma è in ballo anche un’altra iniziativa» dicono dalla sua segreteria.

 

Il sindaco atterrerà in Piemonte nel weekend, snodo fondamentale del tour a sostegno del segretario che prende il via oggi dal teatro Obihall di Firenze dove i due ex competitor delle primarie inaugureranno insieme l’inizio della campagna elettorale del primo cittadino. Cuneo, Torino e Novara dovrebbero essere le tre tappe piemontesi di Renzi, impegnato a far risalire la china del Pd e a sostenere la campagna elettorale del capogruppo a Palazzo Vecchio Francesco Bonifazi, catapultato proprio in Piemonte dov’è candidato nelle liste per Montecitorio. All’interno di questa tappa s’inserisce la capatina allo Juventus Stadium per una supersfida particolarmente sentita dalle due tifoserie, al punto che la sola presenza di Renzi potrebbe diventare un autogol: «Ma non doveva venire per darci una mano?» si chiede amaro un consigliere comunale di Torino, facendo velo della sua fede bianconera. Così, per evitare di finire in fuorigioco, in caso di forfait di Bersani, potrebbe optare per una salomonica rinuncia.

Commenti (0) Commenti Commenta scrivi

Inserisci un commento

Invio
Delicious
I più letti della Cantina
Un candidato al Comune di Savigliano si autodenuncia: "Ho raccolto firme irregolari". E presenta un esposto alla magistratura in cui racconta come nel...Articolo completo
Si fa critica la posizione dell'esponente di Fratelli d'Italia, sulla cui elezione in Consiglio Regionale si allungano i sospetti di irregolarità. Du...Articolo completo
Il giorno dopo i ballottaggi, l'eurodeputato Viotti punta il dito contro il segretario torinese. Franceschini Beghini gli chiede un passo indietro: "D...Articolo completo
Gatti, donna ombra del conte Mascetti, al secolo Antonio Saitta, approda all’assessorato alla Sanità. Per due giorni alla settimana sovrintenderà...Articolo completo
Marrone è l'unico eletto di FdI in Regione. Sconfitto il suo antico mentore, che con gran parte dello stato maggiore rimanda la resa dei conti ai con...Articolo completo
Raddoppiano i punti vendita della Fondazione Piazza dei Mestieri, che gestisce anche un ristorante e una tipografia. Praticamente una holding, che con...Articolo completo
Altre notizie della Cantina
Anche in tempi di spending review la politica piemontese non rinuncia a ostentare i propri privilegi, mentre le buche per terra dimostrano la sua inut...Articolo completo
Il primo cittadino di Susa respinge le accuse della proprietaria dell'hotel Napoleon, che lo ha individuato tra i manifestanti no tav che ieri hanno p...Articolo completo
C'è anche il nome del torinese Bongiovanni nelle nomination pubblicate sul blog di Grillo per individuare i candidati pentastellati al massimo organi...Articolo completo
Si moltiplicano le iniziative di protesta contro il leghista Buonanno che ha minacciato di multare le effusioni gay in pubblico. Una provocazione scon...Articolo completo
In barba al regolamento approvato due anni fa dal Consiglio, il Comune di Torino sigla un accordo di partnership con una delle aziende leader nel sett...Articolo completo
Il numero uno di piazza Castello in pole position per la guida della Conferenza delle Regioni. La sua nomina a un passo dopo le dimissioni di Errani....Articolo completo
Lo Spiffero s.r.l. - P.I. 10402470016 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando - Coordinamento redazionale: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com