TACKLE ELETTORALI

Juve-Fiorentina, democratici nel pallone

Pubblicato Venerdì 01 Febbraio 2013, ore 15,59

La supersfida tra viola e bianconeri potrebbe vedere Bersani e Renzi insieme allo stadio torinese. Il sindaco sarà comunque in Piemonte il 9 e 10 febbraio, ancora in forse la presenza del segretario. Ma attenti a non finire in fuorigioco

ULTRAS Renzi allo stadio

Quello compra Super Mario e l’altro lo canzona promettendo Messi al Bettola Football Club. Sia quel che sia, calcio e politica, connubio inscindibile nel Paese in cui in ogni bar si annida un allenatore della nazionale e un premier incompreso, s’intrecciano vorticosamente proprio quando la campagna elettorale entra nel vivo. Mentre ci si interroga se e quanti voti sposterà l’ultimo acquisto del Cavaliere, a Torino per tentare l’impresa impossibile di mettere d’accordo due tifoserie tradizionalmente acerrime nemiche, sabato 9 Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi potrebbero ritrovarsi fianco a fianco per assistere alla sfida fra Juventus e Fiorentina. Il primo fedelissimo bianconero, l'altro ultras viola, assieme in nome del Partito democratico. Per ora la presenza di Bersani è data al 50 per cento, «lui ci terrebbe tanto ma è in ballo anche un’altra iniziativa» dicono dalla sua segreteria.

 

Il sindaco atterrerà in Piemonte nel weekend, snodo fondamentale del tour a sostegno del segretario che prende il via oggi dal teatro Obihall di Firenze dove i due ex competitor delle primarie inaugureranno insieme l’inizio della campagna elettorale del primo cittadino. Cuneo, Torino e Novara dovrebbero essere le tre tappe piemontesi di Renzi, impegnato a far risalire la china del Pd e a sostenere la campagna elettorale del capogruppo a Palazzo Vecchio Francesco Bonifazi, catapultato proprio in Piemonte dov’è candidato nelle liste per Montecitorio. All’interno di questa tappa s’inserisce la capatina allo Juventus Stadium per una supersfida particolarmente sentita dalle due tifoserie, al punto che la sola presenza di Renzi potrebbe diventare un autogol: «Ma non doveva venire per darci una mano?» si chiede amaro un consigliere comunale di Torino, facendo velo della sua fede bianconera. Così, per evitare di finire in fuorigioco, in caso di forfait di Bersani, potrebbe optare per una salomonica rinuncia.

Commenti (0) Commenti Commenta scrivi

Inserisci un commento

Invio
Delicious
I più letti della Cantina
Al sindaco saltano nuovamente i nervi. Dopo il dito medio ai tifosi del Toro se la prende con i rappresentanti del Comitato acqua pubblica e del sinda...Articolo completo
Così funzionava a Borgaro, cittadina dell'hinterland di Torino. Un'ex funzionaria del Pd locale rivela di aver ricevuto dal primo cittadino i soldi p...Articolo completo
Finisce nei guai il segretario del Carroccio di Settimo Torinese. L'immobile di sua proprietà, sede locale del partito, era diventato un'alcova per i...Articolo completo
Studioso di fama internazionale e accademico di gran vaglia, da Rettore risollevò l’Università torinese dalle macerie sessantottine. La sua passio...Articolo completo
Approvato dalla Giunta il massiccio piano di dismissioni immobiliari da 120 milioni. Addio alla sede storica di piazza Castello (che diventerà un hot...Articolo completo
Bufera sul capogruppo M5s di Torrazza Piemonte, pizzicato a sottrarre materiale elettrico da un centro commerciale di Settimo. I vertici locali del Mo...Articolo completo
Altre notizie della Cantina
Rischia di saltare la legge regionale che istituisce le Unioni dei Comuni superando i vecchi enti delle terre alte. Il Tar non respinge il ricorso del...Articolo completo
Dura lettera di commiato del consigliere di Collegno Monacchia. E' il secondo che si dimette dall'incarico in polemica con i "vertici" piemontesi del...Articolo completo
Non sarà una riforma del governo o una nuova iniezione di liquidità a risanare la situazione. Occorre cambiare mentalità, spiega il professor Colom...Articolo completo
Approvato dalla Giunta il massiccio piano di dismissioni immobiliari da 120 milioni. Addio alla sede storica di piazza Castello (che diventerà un hot...Articolo completo
Si è spenta a Napoli la terzogenita del filosofo. Aveva fondato insieme alla madre e alle sorelle Elena, Alda e Silvia la Fondazione per la raccolta...Articolo completo
Il 2015 rischia di essere ancora peggiore dell'anno precedente sul fronte dei conti. L'assessore Passoni incontra i consiglieri del Pd e delinea una s...Articolo completo
Lo Spiffero s.r.l. - P.I. 10402470016 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando -  Coordinamento della redazione: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com