TACKLE ELETTORALI

Juve-Fiorentina, democratici nel pallone

Pubblicato Venerdì 01 Febbraio 2013, ore 15,59

La supersfida tra viola e bianconeri potrebbe vedere Bersani e Renzi insieme allo stadio torinese. Il sindaco sarà comunque in Piemonte il 9 e 10 febbraio, ancora in forse la presenza del segretario. Ma attenti a non finire in fuorigioco

ULTRAS Renzi allo stadio

Quello compra Super Mario e l’altro lo canzona promettendo Messi al Bettola Football Club. Sia quel che sia, calcio e politica, connubio inscindibile nel Paese in cui in ogni bar si annida un allenatore della nazionale e un premier incompreso, s’intrecciano vorticosamente proprio quando la campagna elettorale entra nel vivo. Mentre ci si interroga se e quanti voti sposterà l’ultimo acquisto del Cavaliere, a Torino per tentare l’impresa impossibile di mettere d’accordo due tifoserie tradizionalmente acerrime nemiche, sabato 9 Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi potrebbero ritrovarsi fianco a fianco per assistere alla sfida fra Juventus e Fiorentina. Il primo fedelissimo bianconero, l'altro ultras viola, assieme in nome del Partito democratico. Per ora la presenza di Bersani è data al 50 per cento, «lui ci terrebbe tanto ma è in ballo anche un’altra iniziativa» dicono dalla sua segreteria.

 

Il sindaco atterrerà in Piemonte nel weekend, snodo fondamentale del tour a sostegno del segretario che prende il via oggi dal teatro Obihall di Firenze dove i due ex competitor delle primarie inaugureranno insieme l’inizio della campagna elettorale del primo cittadino. Cuneo, Torino e Novara dovrebbero essere le tre tappe piemontesi di Renzi, impegnato a far risalire la china del Pd e a sostenere la campagna elettorale del capogruppo a Palazzo Vecchio Francesco Bonifazi, catapultato proprio in Piemonte dov’è candidato nelle liste per Montecitorio. All’interno di questa tappa s’inserisce la capatina allo Juventus Stadium per una supersfida particolarmente sentita dalle due tifoserie, al punto che la sola presenza di Renzi potrebbe diventare un autogol: «Ma non doveva venire per darci una mano?» si chiede amaro un consigliere comunale di Torino, facendo velo della sua fede bianconera. Così, per evitare di finire in fuorigioco, in caso di forfait di Bersani, potrebbe optare per una salomonica rinuncia.

Commenti (0) Commenti Commenta scrivi

Inserisci un commento

Invio
Delicious
I più letti della Cantina
Il sindaco di Torino paparazzato mentre all'inaugurazione del Salone dell'auto era piuttosto concentrato più che sui modelli a quattro ruote, sulla c...Articolo completo
A Venaria potrebbe davvero riuscire il colpaccio dei grillini. Nonostante il divario del primo turno cresce il consenso verso Falcone. A lanciargli la...Articolo completo
Così l'ex sindaco di Settimo Torinese Corgiat definisce i metodi usati da una cooperativa vicina al leader di Libera per ostacolare la cessione della...Articolo completo
A 48 ore dalla presentazione della nuova giunta due consiglieri eletti nella lista civica del sindaco passano al gruppo misto. Sono Patriti e Zenatti,...Articolo completo
La Fondazione, istituita dal Comune di Torino per reperire fondi dagli sponsor, continua a mungere le casse di Palazzo Civico. 200mila euro finiscono...Articolo completo
Il comitato "SeNonOraQuando?" censura l'esibizione del celebre cabarettista Carena allo spettacolo organizzato dal Comune di Torino per la festa patro...Articolo completo
Altre notizie della Cantina
Il presidente di Palazzo Lascaris è il nuovo referente per le pari opportunità delle assemblee regionali. Ha fondato il Comitato per i Diritti umani...Articolo completo
Il gesto dei due consiglieri della Lega di Torino rivela la mancanza di rispetto a degli ospiti, ma tradisce anche scarsissimo senso della tolleranza...Articolo completo
Divorzio in vista in casa radicale o ennesimo escamotage mediatico? Questa volta la rottura pare reale: il vecchio leader accusa la politica piemontes...Articolo completo
Il Governo pone la fiducia sul decreto Enti locali che sblocca le assunzioni dei dipendenti rimasti a casa. Abolito il prelievo sulle alienazioni e ri...Articolo completo
Il consigliere regionale Vignale, assieme a un manipolo di quarantenni, propone di far rinascere dalle ceneri il partito liquidato da Fini. "Non un’...Articolo completo
Il filosofo torinese è stato uno degli intellettuali più rappresentativi della cultura del secondo dopoguerra anche se le posizioni che assunse lo p...Articolo completo
ADV SERVICE S.r.l - P.I 13249921001 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando -  Coordinamento della redazione: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com