Shopping blindato per la Fornero

Pubblicato Giovedì 22 Marzo 2012, ore 8,56

Per consentire alla sobria ministra di acquistare un paio di scarpe nuove si blocca un intero isolato della città. Con gran dispiego di forze dell’ordine e parata di auto blu

Le scarpe di lusso di un ministro costano quanto quelle di una docente dell’Università, ma l’acquisto di una paio di scarpe di un ministro raggiunge livelli proibitivi rispetto a quello della suddetta docente. Il ministro, in questo caso, è Elsa Fornero e le scarpe sono quelle di uno dei tanti marchi di prestigio della esclusiva boutique Sancrispino di via Carlo Alberto 41/G. Il tutto si svolge un sabato mattino nel tratto di via, oggi solo pedonale, compreso tra via Cavour e via Andrea Doria.

 

Oltre al noto ministro, una volta dalla lacrima facile, ora temprata dagli scontri col mastino-femmina della Cgil, sulla via, con due Thema blu blindate, compaiono sei uomini di scorta, in borghese, che sostanzialmente bloccano tutto il tratto di strada sul quale si apre l’atelier. Ma non basta, perché a presidio dell’area a rischio, ci sono anche due “gazzette” dei carabinieri: una a bloccare l’incrocio con via Cavour, una a presidiare la piazzetta al fondo di via dei Mille. Totale: dieci uomini. I testimoni dello spiegamento di forze per lo shopping del ministro riferiscono di una atmosfera tesa che si scioglie solo dopo che la ministra Fornero se ne va tra lo sgommare di quattro macchine, tutte per lei. Un bel successo di immagine per una oscura docente subalpina fino a ieri nota solo per essere la moglie di un fondista della Stampa.

Delicious
I più letti della Cantina
Il sindaco di Torino paparazzato mentre all'inaugurazione del Salone dell'auto era piuttosto concentrato più che sui modelli a quattro ruote, sulla c...Articolo completo
A Venaria potrebbe davvero riuscire il colpaccio dei grillini. Nonostante il divario del primo turno cresce il consenso verso Falcone. A lanciargli la...Articolo completo
Anche gli alfanoidi nella squadra di Fassino con Amprino che ottiene le deleghe all'Ambiente. Quattro donne e tre uomini tra i consiglieri delegati de...Articolo completo
Così l'ex sindaco di Settimo Torinese Corgiat definisce i metodi usati da una cooperativa vicina al leader di Libera per ostacolare la cessione della...Articolo completo
A 48 ore dalla presentazione della nuova giunta due consiglieri eletti nella lista civica del sindaco passano al gruppo misto. Sono Patriti e Zenatti,...Articolo completo
La Fondazione, istituita dal Comune di Torino per reperire fondi dagli sponsor, continua a mungere le casse di Palazzo Civico. 200mila euro finiscono...Articolo completo
Altre notizie della Cantina
Il vicesindaco a un passo dall'addio proprio alla vigilia del suo discusso Festival dei beni comuni. Il primo cittadino Martano intenzionato a ritirar...Articolo completo
In due palazzi juvarriani degli ex Quartieri militari sabaudi avranno sede alcuni istituti storici e culturali di Torino. Scelti con la consueta lente...Articolo completo
La Fondazione, istituita dal Comune di Torino per reperire fondi dagli sponsor, continua a mungere le casse di Palazzo Civico. 200mila euro finiscono...Articolo completo
Nacque socialista, si convertì al Pci e fondò Rifondazione comunista. Un dirigente politico di stampo novecentesco per il quale la politica era anzi...Articolo completo
Sentinelle e Gay Pride, manifestazioni agli antipodi che però pongono, ai laici e al legislatore, medesimi interrogativi. La tradizione torinese nell...Articolo completo
Dopo l’ennesimo rinvio della giustizia indiana, i radicali torinesi chiedono a Fassino e Chiamparino di esporre i ritratti dei due fucilieri italian...Articolo completo
Lo Spiffero s.r.l. - P.I. 10402470016 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando -  Coordinamento della redazione: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com