GRANDI OPERE

Appendino dà i 15 giorni alla Tav

La sindaca conferma la sua contrarietà alla Torino-Lione, ma la decisione sul suo destino avverrà tra due settimane, quando sarà comunicato l'esito del dossier su costi/benefici aperto dal neo ministro Toninelli. E per le Olimpiadi aspetta Giorgetti

“Ho sempre sostenuto, e lo ribadisco: la Tav è un’opera costosa. Valuteremo comunque il da farsi al termine del dossier chiesto dal ministro Toninelli”. Lo ha detto la sindaca di Torino, Chiara Appendino, a margine della presentazione di Biennale Democrazia. “Non capisco perché abbia destato tante preoccupazioni la decisione del ministro Toninelli di aprire un dossier per valutare il rapporto costi-benefici del progetto Tav”, ha aggiunto Appendino rispondendo ai giornalisti che le chiedevano un commento sulla forte presa di posizione del presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, sul futuro dell’opera. “Si sta cercando di capire quali siano i costi e quali siano i benefici - ha concluso - io sono sempre dell'idea che siano molti di più i costi che i benefici, adesso aspettiamo la fine del dossier che dovrebbe arrivare entro due settimane”.

Una valutazione che, a detta di Graziano Delrio, predecessore di Danilo Toninelli al ministero di Porta Pia, è già stato realizzata: “Viene annunciato uno studio di costi-benefici che però è stato già fatto da me e i miei predecessori. Ho dato al ministro Toninelli tutti gli elementi per poter fornire a breve tutte le risposte”. La sensazione, insomma, è che si voglia perdere tempo per prendere tempo. “L’Italia - ha sottolineato Delrio - non si può permette di aspettare il treno della ripresa economica. Non bisogna aspettare, bisogna essere veloci perché c’è il rischio che ci portino via i finanziamenti europei come avverrà per il tunnel della Torino-Lione se non si deciderà alla svelta. In questi tre anni gli investimenti in Italia sono sempre cresciuti fino a raggiungere la cifra record di 300 miliardi di euro, dai 274 miliardi del 2014. Siamo riusciti ad aumentare piano piano gli investimenti. Ricordo che sulle infrastrutture non si parte da zero: la valutazione dell'impatto ambientale è già prevista, non c'è bisogno di farla di nuovo. Il Paese cresce solo se si fanno le scelte giuste”.

Decisamente più disponibile, invece, la sindaca sull’altro tema spinoso, fonte di grattacapi interni ai Cinquestelle della Sala rossa: i Giochi invernali del 2026. “Non c’è ancora un ministro dello Sport anche se le deleghe dovrebbero andare al più presto a Giorgetti e quindi con questo governo non abbiamo ancora parlato del progetto Olimpiadi 2026 a Torino. Lo faremo”. In attesa, comunque, l’amministrazione sta predisponendo la documentazione preliminare, quel “proto dossier” affidato dall’architetto Alberto Sasso, professionista organico al mondo grillino. “Noi stiamo comunque lavorando - precisa la prima cittadina - alla nostra proposta di Olimpiadi completamente sostenibili, ad impatto ambientale molto basso e senza costruire nuovi impianti”.

print_icon

3 Commenti

  1. avatar-4
    11:56 Sabato 09 Giugno 2018 moschettiere Equilibrismi

    Più o meno tutti sanno che il TAV non sarà fermato. Questione di ragionevolezza, prima di tutto. Interessi enormi e rapporti internazionali impongono la scelta più logica. Ma per esigenze elettorali, Appendina & Co recitano la parte dei giacobini. Evidentemente hanno davvero poca stima nei loro elettori...

  2. avatar-4
    11:28 Sabato 09 Giugno 2018 sornione meno male!

    la tav torino-lione sarebbe diventata come l'autostrada salerno-reggiocalabria, cioè un'opera infinita in cui le aziende appaltatrici falliscono prima di aver completato i lavori, lasciando il conto da pagare ai contribuenti

  3. avatar-4
    16:03 Venerdì 08 Giugno 2018 Pacioc Follie...

    La TAV non mi ha mai convinto del tutto. Tuttavia, se dovesse essere abbandonata ora, avremmo buttato via una valanga di soldi già spesi, oltre ad aver danneggiato irreversibilmente la montagna. Se il nuovo governo giallo/verde ha questo atteggiamento sulle opere pubbliche, stiamo freschi...

Inserisci un commento