BORSA & BORSEGGIO

AAA cercasi giustizia in Unipol-Fonsai

Pubblicato Sabato 20 Aprile 2013, ore 8,41

L'acronimo sta per "Associazione Azionisti Attivi", nata per tutelare i piccoli risparmiatori delle due compagnie assicurative, danneggiati dagli aumenti di capitale. C'è chi ha perso il 99% del capitale investito. Una nuova Parmalat di cui però nessuno parla

Una mattanza di avannotti finiti in bocca ai pescicani della finanza. Risultato: risparmiatori dissanguati. La vicenda è quella relativa alla fusione Unipol- Fondiaria Sai, le due compagnie assicurative che nell’estate del 2012 hanno provveduto a un aumento di capitale enorme, di dimensioni spropositate. Successivamente a tale operazione, che ha bruciato gli investimenti di centinaia di piccoli risparmiatori in pochi giorni, noltissimi piemontesi, Unipol ha acquistato Fonsai. Tutti contenti, soprattutto le banche creditrici che hanno salvato i loro soldi (grazie ai 2,2 miliardi di ricapitalizzazione) e, ovviamente, i nuovi padroni del colosso finito nelle loro mani. A farne le spese, come nella vicenda Parmalat, i piccoli azionisti che hanno visto eroso il capitale investito fino al 99%. Già, perché in quelle concitate settimane di “salvataggio” le azioni Unipol vengono svalutate di quasi il 90% (la scelta è stata tra rimettere mano al portafoglio, sborsando altro denaro, oppure rassegnarsi a veder crollare le proprie azioni a un valore di 11,5 euro), peggio è capitato ai possessori di titoli Fonsai (costretti ad accettare un concambio di 252 a 1 o accettare il deprezzamento a 1,18 euro).

 

Un nucleo di soci fondatori, formato da azionisti danneggiati dagli aumenti di capitale, con l’assistenza e la collaborazione di esperti in materie giuridiche, economiche e finanziarie, ha dato vita nei giorni scorsi, presso lo studio del notaio Barbara Lombardo in Milano, all’Associazione Azionisti Attivi. «La scelta – spiegano i promotori - è stata dettata dalla volontà di non rassegnarsi al ruolo di vittime o di semplici spettatori in una vicenda che li ha colpiti duramente e direttamente, ma di essere protagonisti attivi nella lotta che li contrappone alle due società. Il tutto con la determinazione, l’attivismo, la grinta e, diciamolo, anche la rabbia, di chi è stato colpito in prima persona». Una vera e propria “guerra” che verrà combattuta su tutti i fronti: «non solo quello della sensibilizzazione della Magistratura al caso, e dell’azione legale, ma della denuncia mediatica in ogni sede possibile, istituzionale o privata».

Commenti (1) Commenti Commenta scrivi

Inserisci un commento

Invio
come vi posso contattare ?
Romy, 09.06.2013 18:13

Sono anch'io azionista Unipol interessata all'azione legale, come vi posso contattare ?

Delicious
I più letti del Marciapiede
Fare la spesa da Eataly costa di più, e non perché i prodotti siano migliori. Da un raffronto con Esselunga, il supermercato della fighetteria si ri...Articolo completo
Il colosso bancario sta per rinnovare la prima linea dei dirigenti. In gran spolvero gli ex di Ambroveneto, pronti a colonizzare l'istituto sotto l'al...Articolo completo
L'ex ministra non perde occasione per incensare Renzi. Punta alla presidenza della fondazione San Paolo e quindi deve farsi perdonare la stagione mont...Articolo completo
Nel "suo" grattacielo il vecchio banchiere, al vertice del consorzio Isgs, benedirà la riorganizzazione della macchina operativa del gruppo: la "Re-e...Articolo completo
Partono i giochi per il rinnovo dei vertici della Fondazione San Paolo. Il presidente uscente Remmert si fa latore con il sindaco di un "suggerimento"...Articolo completo
Ciò che resta dell'impresa canavesana, reduce dalla cura di De Benedetti e dagli arrembaggi dei "capitani coraggiosi" alla Colaninno, verrà accorpat...Articolo completo
Altre notizie del Marciapiede
Nel rinnovo degli organi della finanziaria, l'opposizione in Regione insiste sull'ex sindaco di Santena Nicotra. Ma il Consiglio lo boccia: privo dei...Articolo completo
Nel "suo" grattacielo il vecchio banchiere, al vertice del consorzio Isgs, benedirà la riorganizzazione della macchina operativa del gruppo: la "Re-e...Articolo completo
Timida ripresa del mercato immobiliare in Piemonte. La flessione (-2,5%) delle quotazioni genera un aumento delle transazioni (+6%). Tra le province p...Articolo completo
Braccio di ferro tra i soci della banca sul modello per superare l’attuale forma “duale”. Via libera al pensionamento di 120 dirigenti, tra cui...Articolo completo
L'Italia ha ottenuto i fondi europei della Connecting Europe Facility per realizzare 15 progetti, tra cui la Torino-Lione e valico del Brennero. Esclu...Articolo completo
Il colosso bancario sta per rinnovare la prima linea dei dirigenti. In gran spolvero gli ex di Ambroveneto, pronti a colonizzare l'istituto sotto l'al...Articolo completo
Lo Spiffero s.r.l. - P.I. 10402470016 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando -  Coordinamento della redazione: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com