Alessandria, arrestato il ragioniere capo

Ennesimo colpo di scena nell'ambito dell'inchiesta sui bilanci del Comune. Le Fiamme Gialle hanno tradotto in carcere Ravazzano. Anche sindaco e assessore raggiunti da avvisi di garanzia

PALAZZO ROSSO nella bufera

Custodia cautelare per il ragioniere capo del Comune di Alessandria, Carlo Alberto Ravazzano. Nella tarda mattinata le Fiamme Gialle, su disposizione della magistratura alessandrina, ha eseguito l’ordinanza di arresto nrei confronti del dirigente comunale, già raggiunto nelle settimane scorse da comunicazioni giudiziarie nel corso delle indagini per falso in bilancio, abuso d’ufficio e truffa ai danni dello Stato, riguardanti la gestione finanziaria e contabile di Palazzo Rosso. Sempre nello stesso ambito anche il sindaco Piercarlo Fabbio (Pdl) e l’assessore al Bilancio Luciano Vandone hanno ricevuto ieri analoghi avvisi garanzia.

 

A questo punto si fa sempre più difficile la posizione della giunta di centrodestra mandrogna e della maggioranza che la sostiene. Riunioni tra i maggiorenti dei partiti per decidere la posizione da assumere in vista del consiglio comunale di fine settimana. E l'ipotesi di dimissioni si fanno sempre più concrete.

print_icon