Casta a 5 stelle

Dicono che… nella pattuglia grillina di Palazzo Civico c’è chi lo chiami “dossier dei trombati”. Oltre al contenuto, particolarmente indigesto per chi ha sempre contestato la bontà dell’evento, il documento preparatorio alla candidatura di Torino 2026 continua a far discutere anche per l’identità dei suoi autori. Mentre non si è ancora spenta la polemica verso l’incarico di 50mila euro assegnato all’architetto Alberto Sasso è piombata ieri la notizia, prontamente veicolata dal pissi pissi virtuale, che a contribuire alla stesura del dossier finale ci sarebbe Paolo Biancone l’economista esperto di finanza islamica. Il professore, al pari di Sasso, è stato candidato per i Cinquestelle alle scorse elezioni politiche, ottenendo l’identico risultato: una sonora sconfitta.

print_icon