Forza Italia

In piazza No Tav attesi anche manifestanti da Francia

Al corteo No Tav di sabato prossimo a Torino "sfileremo con tutta la composizione del movimento No Tav, dagli amministratori pubblici alle famiglie e agli studenti. È una manifestazione di cittadini che invita la città a partecipare al corteo, non sfila per farsi guardare. Una manifestazione aperta e non di una sola parte perché siamo un movimento civile che cura l'interesse di tutti". Così i rappresentanti del Movimento No Tav presentano la manifestazione dell'8 dicembre a Torino, data della 'liberazione di Venaus' diventata Giornata contro le Grandi Opere Inutili e Imposte. "Il Tav - spiega il movimento No Tav - è un'opera che neanche la Francia vuole ma vuole che sia l'Italia a dirlo per mantenere buoni rapporti con l'Europa". Molti i rappresentanti istituzionali con la fascia tricolore, dal vicesindaco di Torino Guido Montanari a sindaci dell'Unione dei comuni della Valsusa e di alcuni comuni della cintura torinese. È attesa anche una delegazione dalla Francia, con due sindaci della Maurienne. "Sarà anche presente il Comune di Napoli con il gonfalone - prosegue - e una delegazione da Macerata". Sulla presenza del fondatore del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo ancora nulla di certo. "Ieri gli ho scritto - dice Alberto Perino, uno dei leader storici del movimento contro la Torino-Lione - ma non mi ha risposto".

print_icon