Monge
MOBILITAZIONE

Madamin di nuovo in piazza

Flash mob davanti a Palazzo Carignano, sede del parlamento subalpino. "Abbiamo ricevuto una forte richiesta dei cittadini". In calendario una nuova manifestazione per domenica 17 marzo. Aderiscono anche Chiamparino e il madaMino

Quando il gioco si fa duro le madamin scendono in campo. “Da qualche giorno ci prudono le dita sulla tastiera. Le indecisioni del governo sono diventate imbarazzanti. Questo continuo rinviare per prendere tempo sulla questione Tav non è uno spettacolo dignitoso per noi italiani agli occhi del mondo – scrivono in una nota –. La Tav non è il demonio, è solo un’infrastruttura moderna su cui non ci sarebbe stato davvero bisogno di discuterne con così tanta enfasi”. Il popolo sì Tav di Torino è pronto a scendere un’altra volta in piazza, dopo le due manifestazioni del 10 novembre e 12 gennaio. Domani alle 15 le vestali della Torino-Lione del comitato “Sì Torino va Avanti” hanno organizzato un flash mob davanti a Palazzo Carignano, luogo simbolico perché sede del Parlamento subalpino da cui Cavour fece partire il progetto per il tunnel del Frejus. Sarà un “nuovo risorgimento in arancione”, dichiarano le promotrici, mosse all’azione dall’arroccamento dei grillini: “Visto che la posizione del M5s sta diventando un’ostinata questione di principio, abbiamo deciso di prendere anche noi una posizione netta e decisa”.

“Abbiamo ricevuto una forte richiesta dai cittadini per una nuova manifestazione per ribadire il sì alla Tav – spiegano le madamin – auspicando certo che lunedì partano i bandi”. Durante la mobilitazione di domani verrà annunciata la terza manifestazione a favore della grande opera che si svolgerà il 17 marzo, probabilmente di nuovo in piazza Castello, ormai luogo simbolo della Torino che dice Sì.

E come avrebbe potuto lasciarsi sfuggire una così ghiotta occasione anche il madaMino Giachino che con la sua associazione Sì Tav Sì Lavoro ha già fatto sapere che domani pomeriggio sarà in piazza Carignano per ribadire il proprio sostegno alla Torino-Lione. “Lo scontro in atto nel Governo è il frutto più importante delle Manifestazioni Sì Tav che abbiamo organizzato a novembre e a gennaio a Torino” sostiene l’ex sottosegretario berlusconiano. E sarà presente anche Sergio Chiamparino: “Di fronte all’indecente sceneggiata del governo Conte-Di Maio-Salvini sulla Tav – afferma il governatore – sarò in piazza Carignano e spero di incontrarvi in tanti”

print_icon