Piemonte: Omnibus verso il via libera in giornata

Il provvedimento Omnibus, al centro per lungo tempo di un duro braccio di ferro fra maggioranza e opposizioni in Consiglio regionale, dovrebbe essere approvato entro oggi. Un accordo in tal senso è il risultato della capigruppo di questa mattina, finita poco prima di mezzogiorno. L'esame dell'articolato è stato quasi completato. Restano però da affrontare 58 ordini del giorno collegati, che secondo il Regolamento di Palazzo Lascaris dovrebbero essere esaminati prima dell'approvazione finale del provvedimento. Gli ultimi nodi affrontati i mattinata hanno riguardato appunto le modalità di esame degli odg, che a volte nel passato sono stati discussi anche dopo il via libera al provvedimento principale. Altro tema il Csi, che sebbene in via di privatizzazione dovrà rimanere a guida pubblica. Su quest'ultimo sono presenti numerosi ordini del giorno del capogruppo di Luv, Marco Grimaldi. "Siamo per un Csi pubblico - ha detto ancora una volta Grimaldi nell'Aula virtuale - e vorremmo vedere regolamentato lo smart working, temi centrali dei miei ordini del giorno. Ma soprattutto vorremmo che la maggioranza capisse che per tornare alla normalità nei rapporti fra maggioranza e opposizione ciò che è accaduto in questa settimane non deve più capitare: le leggi si fanno nelle Commissioni".

print_icon