Ferrovie: linea Aosta-Torino, 20 viaggi al giorno senza cambi 

Il nuovo orario di Trenitalia prevede, dal 13 dicembre prossimo, 24 collegamenti Aosta-Torino e viceversa, di cui 20 verranno realizzati senza dover cambiare treno. Lo rende noto l'assessorato all'Ambiente, mobilità sostenibile e trasporti della Valle d'Aosta, dopo un incontro per condividere alcuni aspetti del contratto di servizio sottoscritto lo scorso agosto tra l'assessore Chiara Minelli, le organizzazioni sindacali e le associazioni dei consumatori, a cui ha partecipato anche il direttore regionale di Trenitalia, Fabio Cairoli. "La seconda ondata della pandemia - fa sapere l'assessorato - e le conseguenti difficoltà che riguardano il servizio del trasporto pubblico ferroviario su tutto il territorio nazionale hanno reso necessaria la definizione di una variante per i primi sei mesi del contratto". È previsto "un miglioramento dei tempi di viaggio che vengono ridotti mediamente di 12 minuti, ad eccezione di una corsa mattutina in cui rimangono garantite le fermate di Strambino, Caluso e Montanaro. In un'ottica di collaborazione e di reciproca attenzione alle esigenze degli utenti, si sono così accolte le richieste avanzate dalla Regione Piemonte". Inoltre "nella tratta Aosta-Ivrea saranno previste anche 18 corse, nei giorni lavorativi, rimodulate in modo da garantire collegamenti in tutte le fasce orarie dalle 6 alle 21". Con il nuovo orario "non si prevedono modifiche alle tariffe attuali fino al mese di giugno 2021" e grazie al nuovo servizio "in tutte le stazioni valdostane sarà possibile prenotare servizi di supporto ai viaggi per le persone con disabilità o a ridotta mobilità, e saranno gradualmente aperti nuovi sportelli di biglietteria". La Regione Valle d'Aosta e Trenitalia "monitoreranno con attenzione l'evolversi della situazione emergenziale e adotteranno le eventuali ulteriori misure che si renderanno necessarie per la tutela dei viaggiatori. Compatibilmente con il contenimento della pandemia, dal mese di luglio 2021 si andrà a convergere con quanto previsto nel contratto firmato con Trenitalia nel mese di agosto 2020".

print_icon