MAFIA & POLITICA

'Ndrangheta a cinque cerchi

Il super teste di Minotauro ribadisce che l'organizzazione criminale ha fatto ingenti affari nelle Olimpiadi invernali. "Meglio Torino che la Calabria". Mentre in Sala Rossa da tempo si chiede di poter visionare i file degli affidamenti diretti prima del 2006

“Che affari con le Olimpiadi”. Il super testimone del processo Minotauro Rocco Varacalli torna a mettere sale su una ferita aperta: quella dei legami tra pubbliche amministrazioni, politica e criminalità organizzata. Al Nord. In Piemonte, nella sobria e virtuosa capitale subalpina. «Si è guadagnato più a Torino durante le Olimpiadi che in una strada di Calabria». La similitudine è infelice, dopotutto le Olimpiadi sono un evento di portata mondiale e una colata d'asfalto, per quanto ingente, non può essere poi così redditizia, ma certo il senso è chiarissimo: a Nord come al Sud, i tentacoli della mafia arrivano ovunque e pazienza se l’organizzazione calabrese da piovra viene declassata dallo stesso Varacalli a “polipo”.

 

Affermazioni già sentite dallo stesso pentito di Natile di Careri (foto), che iniziò la propria carriera nell’onorata società a Torino come spacciatore, quando non aveva solo 17 anni. Ma certo aprono un fronte nuovo. Non è solo una questione giudiziaria. Da mesi, per esempio, il Movimento 5 Stelle chiede di poter ottenere dal Comune di Torino i file con gli affidamenti diretti avvenuti negli anni precedenti la grande abbuffata olimpica, estendendo le ricerche dei commissari a Comitato Olimpico, Agenzia Torino 2006, Atrium, Fondazione Torino Musei e ancora Comitato Italia 150 e Turismo Torino. Difficile capire se è in quegli anfratti che si annidano zone d’ombra interne alla grande macchina comunale o a cosa nello specifico faccia riferimento Varacalli. Sul tema interviene anche il presidente della commissione Antimafia di Palazzo Civico, Roberto Tricarico: «In Prefettura mi è sempre stato spiegato che i protocolli redatti durante l’affidamento degli appalti olimpici erano stati efficaci. Certo, se Varacalli è a conoscenza di particolari nuovi entri nello specifico e spieghi chiaramente di cosa parla». 

print_icon