Domenica 21 Dicembre 2014, ore 16,28
RIFORME

Province, dal Governo tempo e soldi

Le norme inserite nella legge di stabilità confutano gli allarmismi sia sul destino del personale e sia sull'attribuzione futura delle competenze. Lo spiega D'Ottavio (Pd) che respinge per sé e per l'ex presidente Saitta le accuse di disimpegno: "Abbiamo perso"

A che punto siamo con la vicenda dipendenti delle Province dopo l’approvazione della Legge di Stabilità al Senato? I dipendenti restano sul chi va là, i presidi di fronte alle sedi vengono mantenuti, a Torino le rappresentanze sindacali hanno promosso oggi uno speakeraggio in via Maria Vittoria, distribuendo volantini alla cittadinanza, ricevendo la solidarietà, tra gli altri, del deputato di Sel, ex segretario Fiom, Giorgio Airaudo. Eppure, a giudizio delle forze politiche di maggioranza le modifiche introdotte nell’Aula di Palazzo Madam
Articolo completo
21 Dicembre 2014, ore 9,31
I NOSTRI MAGGIORI

Garosci, tra impegno e rigore storico

Studioso di solida formazione, è stato uno dei più grandi maestri del liberalsocialismo italiano. Ogni iniziativa volta a ricordarlo ufficialmente è caduta nel vuoto: a 14 anni dalla morte ancora scomodo per le vulgate conformiste - di Pier Franco QUAGLIENI

Aldo Garosci (1907-2000) è stato soprattutto uno storico di straordinario valore, ma non va dimenticato come egli sia stato anche tra quegli intellettuali – per la verità pochissimi – che non si sono lasciati sedurre dalle sirene delle due ideologie totalitarie del XX secolo, combattendo il fascismo fino ad arrivare all’esilio e alla partecipazione alla guerra di Spagna e alla Resistenza e lottando con pari tenacia contro il comunismo  stalinista, senza incertezze e senza ambiguità.   Se si eccettua un bell’articolo di Bruno Quaranta su La Stampa, molti che hanno scritto su Garosci, non hanno esit... LEGGI TUTTO
scritto da Elsa Godino

In quell’ospedale hanno salvato mio padre

Colpito da un tumore è stato prontamente curato al Cardinal Massaia di Asti. La riforma della Regione gli sottrarrà 12 reparti, con gravi disagi per i pazienti e le loro famiglie. Anche l’Avis rischia di traslocare. Possibile che non ci siano altre soluzioni?

Alla domanda “Come stai?”, “Non lo so”. “Come sta papà?”, “Tutto bene, rimarrà in ospedale un mesetto per guarire.” Non voglio di certo far preoccupare gli amici. È difficile descrivere come mi sento, io che son sempre stata dall'"altra parte", sono infermiera e lavoro a Varese, e queste sono cose conosciute già viste già studiate, già scontate. Ma in realtà nuove, immaginate e mai provate. Io che ho sempre visto tutto da un'altra prospettiva, da quando ci sono capitata dentro ho capito che è tutto diverso quel senso di...Leggi tutto

scritto da On. Giorgio Merlo

Partiti personali, siamo al capolinea?

Il tramonto di questo modello è un fatto inequivocabile quanto positivo. La democrazia interna al partito non è un più solo un optional come pareva all’inizio ma è progressivamente diventata un fatto strutturale e costitutivo. La lezione di Donat-Cattin

Tra gli elementi che hanno pesantemente caratterizzato la cosiddetta “seconda repubblica” ci sono sicuramente i “partiti personali”. Li abbiamo sperimentati, li abbiamo subiti e li abbiamo anche votati. È inutile, al riguardo, essere ipocriti: la stragrande maggioranza degli italiani, dopo la sbornia di Tangentopoli e la sostanziale distruzione di quasi tutti i partiti della prima repubblica, si è fidata della tentazione dell’”uomo solo al comando” che ha preso il largo e che si è rapidamente impadronita della politica italiana. A livello trasversale. Certo, il peso della leade...Leggi tutto

Delicious
Chiamparino sostiene che la Regione Piemonte non ha affatto scongiurato il commissariamento. Secondo te è:
Visualizza i risultati
Un Pd Straniero
Dicono che… stiano cercando una soluzione per collocare al gruppo consiliare Pd della Regione Giovanni Straniero, gran burattinaio della giunta di Moncalieri, legatissimo alla sindaca Roberta Meo, appena silurata alle recenti primarie. La sistemazione di quello che per i detrattori è il principale responsabile degli attriti interni al centrosinistra, sarebbe parte delle clausole del patto stretto dal sindaco uscente e il segretario regionale Davide Gariglio per evitare rotture traumatiche. E ora nelle sue vesti di capogruppo a Palazzo Lascaris tocca proprio a Gariglio l’incombenza di tenervi fede.
 
Cose (E)inauditeCose (E)inaudite
Bandiera rossa si scolorirà
Il mondo ce la mette tutta per provare ad offuscare l’eterno e universale messaggio di speranza del Natale, ma per fortuna non ci riesce: un po’ dappertutto c’è chi prova a redimere l’uomo provando a farsi diabolicamente Dio, ma per fortuna ogni tanto costoro si beccano delle memorabili lezioni dalla storia e dalla insopprimibile natura umana, che ha bisogno di redenzione, sì, ma da Chi è sceso nel mondo per questo, non d... Articolo completo
 
A conti fattiA conti fatti
Conti da bancarotta
Attività patrimoniali: 5.256.715.752,48. Passività patrimoniali: 15.120.946.647,27. Deficit patrimoniale: 9.864.230.894,79. Sono questi i dati che compaiono nel bilancio consuntivo 2013 della Regione Piemonte, approvato con la legge regionale 18 del 14 novembre. Inutile cercare chiarimenti in merito nelle 671 pagine di cui si compone il documento contabile. Né è dato rinvenire nel sito della Regione, al proposito, il Parere del Collegio dei revisori dei conti che, ai ... Articolo completo
 
Tipi da OscarTipi da Oscar
Il giovane Stalin
Ha solo 26 anni ma ha già pubblicato due romanzi. L’ultimo, Stalin + Bianca, edizioni Tunuè, sta per diventare un film. Ne hanno parlato il Tg5, Vanity Fair, Il Foglio e l’Internazionale. Perché Iacopo Barison, piemontese di Fossano (“una città così tranquilla da sembrare sembra un grande monastero”), è la dimostrazione che (qualche volta) la meritocrazia in Italia esiste: non ha mamma e papà editori ma è u... Articolo completo
 
Cronache marxianeCronache marxiane
L’anno del Gattopardo
Gli ultimi sette giorni italici hanno voluto consegnare con spietata forza, ai cittadini del Bel Paese, la conferma del trascorrere, uno dietro l’altro, dei giorni, delle settimane, dei mesi e degli anni nella certezza assoluta del “Tutto muta perché nulla cambi”. Ad inizio della settimana scorsa il Presidente del Consiglio Renzi annunciava, a gran voce da tutti i media, l’ennesimo “Grande cambiamento” dalla mirabile “Grande bellezza&rdq... Articolo completo
L'avvento di Renzi ha reciso le radici delle tradizionali culture politiche e alterato i processi di selezione (e formazione) del ceto politico. Nel suo...Articolo completo
In Commissione Trasporti della Regione via libera al primo stanziamento da 6,1 mln, cui si aggiungono i 10 del...Articolo completo
Morti per amianto. La Procura di Ivrea chiede il rinvio a giudizio dei vertici dell'azienda eporediese. Sono i...Articolo completo
I torinesi spenderanno di più in acquisti natalizi: in media tra 100 e 250 euro. Giocattoli per bambini e app...Articolo completo
Ha trasferito la sede fiscale nel Regno Unito per pagare meno tasse. La direttrice dell’Agenzia delle Entrat...Articolo completo
Individuati i tre componenti della Commissione che dovrà fare la cernita delle candidature dei nuovi direttor...Articolo completo
Tagli, ritardi, disservizi e i pendolari abbandonano i treni locali. In quattro anni soppresse 14 linee e le t...Articolo completo
Summit con tutti i responsabili delle aree verdi della Regione, dall'assessore fino all'ultimo commissario. No...Articolo completo
Tornano a tempo pieno i duecento dipendenti assunti a part time nella scorsa legislatura. Reschigna: "Nessuno...Articolo completo
Lo Spiffero s.r.l. - P.I. 10402470016 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando - Coordinamento redazionale: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com