Giovedì 23 Ottobre 2014, ore 10,44
DAI PALAZZI

Renzi-Chiamparino, il gioco delle parti

Il premier mostra il pugno di ferro all’incontro con le Regioni: “I miliardi restano 4, ma pronto a esaminare le vostre proposte”. Il governatore: “Resto un suo sostenitore, normale dialettica istituzionale”. Una commedia che fa comodo a entrambi

“Non c'è spazio per una mediazione, i miliardi sono quattro. Da qui due strade: o lo scontro o ci sono proposte alternative su cui si lavora in queste ore”, ha esordito Matteo Renzi nell’aprire l’incontro nella Sala Verde di Palazzo Chigi davanti a un Sergio Chiamparino ancor più sornione del solito. Il clima è diplomatico, nonostante gli scontri degli ultimi giorni, e il premier e il presidente delle Regioni si danno del tu. D’altra parte, ha dichiarato qualche ora fa il governatore
Articolo completo
23 Ottobre 2014, ore 7,45
LEVIATANO

Piemonte paga ma lo Stato è avaro

Ottiene 13 miliardi, molti meno di Lazio, Lombardia e Campania, nonostante contribuisca con 124,9 miliardi al Pil. La spesa pro-capite è di 8.936 euro, molto inferiore alla media nazionale. Ecco perché non hanno senso i tagli lineari. E i costi standard?

Il Piemonte è tra i maggiori contribuenti ma dallo Stato riceve, in proporzione alla media nazionale e rispetto a numerose altre regioni, “ritorni” decisamente penalizzanti: rispetto ai 124,9 miliardi con i quali contribuisce al Pil nazionale (7,99%), le ritornano in termini di spesa pubblica “solo” 13 miliardi. Lo rivela uno studio del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Ragioneria generale dello Stato su: “La spesa statale regionalizzata – Anno 2012”. Il report – giunto al terzo anno – analizza la distribuzione per regione dei pagamenti complessivi effettuati dallo Stato e d... LEGGI TUTTO
scritto da Catone il Censore

Se sommaria (e politica) non è giustizia

E' ancora possibile stare in una società dove non esistono modelli di comportamento univoci? Ogni tanto qualche solone, addirittura parla di opportunità, di questione morale. Ma chi è il giudice delle opportunità? Chi dà le pagelle?

Il cerchiobottismo, la doppia morale, ed il doppiopesismo dilagante. Sappiamo tutti che la “Regola” in natura non esiste. Non c’è una regola perenne, eterna, universale, o accettata da tutti. Le regole sono inventate dall’uomo (uso il termine uomo per semplicità, ma intendo l’essere umano ), a proprio uso e consumo. L’uomo le crea, le disfa, le cambia, le modella. Sono norme di comportamento, per regolare la vita in società. E l’uomo le modella al proprio interesse, al momento storico, al luogo, ma soprattutto all’interesse di chi governa, adattando le regole all...Leggi tutto

scritto da On. Giorgio Merlo

Pd, adesso si cambia verso

Nell’ultima Direzione Renzi ha delineato il nuovo profilo del partito: non più di sinistra, ma della nazione. Un contenitore che non si rivolge più a un settore della società, ma in versione "acchiappatutto". Però guai a confonderlo con la vecchia Dc

L’intervento di Matteo Renzi all’ultima Direzione nazionale del partito è stato quanto mai significativo. E questo non solo per il modello organizzativo del Pd – tema importante ma sempre secondario ai fini della prospettiva politica – ma, soprattutto, per aver delineato il profilo del partito del futuro. Per dirla in termini semplici e quasi giornalistici, da “partito di sinistra o di centro sinistra” a “partito della nazione, o del paese”. Insomma, una trasformazione profonda di un partito che era nato come alternativo alla destra, o al centro destra e che era vissuto, per alcuni ann...Leggi tutto

Delicious
Nella diatriba tra Renzi e i presidenti delle Regioni sui tagli agli sprechi della pubblica amministrazione:
Visualizza i risultati
Una faina per Marchionne
Sergio Marchionne ha nominato Andrea Faina responsabile dei servizi finanziari di Fiat Chrysler Automobiles. La designazione è arrivata nelle ultime ore, dopo che Antonio Picca Piccon ha deciso di lasciare l’azienda per “nuove sfide professionali”. Laureato in Economia e commercio a Torino, Faina ha cominciato la sua carriera in Fiat nel 1989 dove si è sempre occupato di finanza internazionale, anche lavorando presso le sedi del Gruppo a Lugano, Madrid e Londra. Nel novembre 2013 era stato chiamato a ricoprire l’incarico di amministratore delegato e d.g. di Fidis, società cui fanno capo le finanziarie che operano in Cina e in America del sud. Faina riporterà direttamente a Richard Palmer, Chief financial officer di Fca.
 
Cose (E)inauditeCose (E)inaudite
Meno Baricco, più libertà
Commentando su Facebook il recente passaggio torinese della superstar degli agenti letterari americani Andrew Wylie, un amico ha scritto giustamente: «Pare che i cialtroni vengano tutti da noi a Torino». Il potentissimo Wylie è stato ospite qualche giorno fa della Scuola Holden, alias casa Baricco (che è uno dei suoi oltre 900 clienti). E dalla nuova sede della Holden nella ex Caserma Cavalli, il nostro ha rilanciato la battagliac... Articolo completo
 
A conti fattiA conti fatti
Accattonaggio istituzionale
Le analisi della Corte dei conti scoprono una voragine nel bilancio della Regione Piemonte – evidentemente ignota agli uffici e controllori regionali – da 2,5 a 8,5 miliardi (c’è, ma l’entità è ancora da definire). Immediatamente, il Presidente Sergio Chiamparino annuncia che, con altri interventi che intende attuare per rimettere in quadro la disastrata finanza regionale, chiederà al Governo un provvedimento straordinario “salva Piemonte... Articolo completo
 
Tipi da OscarTipi da Oscar
Il resistente creativo
Il suo primo romanzo, Questa notte è la mia, edito da Longanesi, si è appena aggiudicato il premio "Angelo Zanibelli" e darà vita ad un film documentario. In cantiere c’è già un secondo libro, storia di ambientazione partigiana. A prima vista, Alberto Damilano sembrerebbe uno scrittore come tanti. Ma i suoi romanzi non nascono dal frenetico movimento delle dita su una tastiera, bensì da un puntatore oculare collegato a un computer: l&rsq... Articolo completo
 
Cronache marxianeCronache marxiane
Quello scontro sulla famiglia tradizionale
In questi giorni la manifestazione delle “Sentinelle in piedi” contro il “ddl Scalfarotto” sull’omofobia e transfobia ha suscitato non poco clamore. Come è noto, un gruppo di cittadini è sceso in piazza per rivendicare l’intoccabilità “biblica” della famiglia naturale. I cittadini si sono piazzati in silenzio e in fila nel bel mezzo delle piazze italiane, con i libri alla mano. Nel mentre, è sopraggiunto un altro gruppo ... Articolo completo
Nella Grande Mela si studia il Bel Paese. La prestigiosa John Jay Low University adotta una efficace rivisitazione di alcuni salienti fatti della storia...Articolo completo
In quattordici finiscono a processo nell’inchiesta sugli sconti concessi dal Comune di Torino ai gestori dei...Articolo completo
L'ex governatore al Palazzo di Giustizia per la prima udienza di Rimborsopoli. Il giudice Bersano decide di un...Articolo completo
Chiuse 33 filiali della Banca Regionale Europea. A rischio 15mila clienti nella sola Cuneo e molti posti di la...Articolo completo
Mentre ancora tengono banco le parole di ieri dell'ad ("Esco da tutto"), la riorganizzazione interna subisce u...Articolo completo
Parte anche in Piemonte la stagione congressuale. Il Cav. detta le regole: un rappresentante in ogni comune, d...Articolo completo
Dopo la rissa a Montecitorio si avvia il procedimento disciplinare verso la parlamentare torinese Bechis. "Sar...Articolo completo
Al Senato il titolare dell'Ambiente Galletti riferisce sulle recenti alluvioni ma parla solo della Liguria, di...Articolo completo
La Regione sblocca i fondi per le aziende vessate dall'ala violenta del movimento contro l'alta velocità. Le...Articolo completo
Lo Spiffero s.r.l. - P.I. 10402470016 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando - Coordinamento redazionale: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com