Venerdì 31 Ottobre 2014, ore 17,13
SPRECOPOLI

L’Ato cerca casa (in acquisto)

Alla faccia della spending review. Mentre tutte le istituzioni cercano di disfarsi di immobili e proprietà l'ente provinciale dei servizi idrici pensa a un mutuo di 2 milioni per la nuova sede. L'accusa di Vignale (FI): "Bloccare immediatamente questa spesa folle"

Mentre da Bolzano a Reggio Calabria, gli enti di ogni ordine e grado tirano la cinghia, vendono (e talvolta svendono) pezzi importanti di patrimonio pubblico per far quadrare i conti, cercando di limare all’osso spese e contenere i costi, c’è chi pensa ad acquistare un immobile per la propria sede. È quello che avrebbe in animo di fare l’Autorità d’ambito di Torino, la cosiddetta Ato, ente costituito dalle amministrazioni locali sotto la regia della Provincia di Alberto Avetta, che si occupa della gestione id
Articolo completo
31 Ottobre 2014, ore 16,37
DAI PALAZZI

Rimpastino, Piemonte a bocca asciutta

Con la nomina del ministro degli Esteri e di due sottosegretari sfuma la speranza di avere esponenti subalpini nell'esecutivo di Renzi. E' mancato un lavoro di lobbying e un partito forte che perorasse la causa. Ma c'è chi brinda all'amico Gentiloni

Con l’ultimo rimpastino e la nomina di Paolo Gentiloni alla Farnesina si chiudono ormai quasi definitivamente le residue speranze del Piemonte di avere un esponente di peso nel Governo di Matteo Renzi. Il premier, infatti, ha scelto inoltre  due sottosegretari, Paola De Micheli all’Economia (al posto di Giovanni Legnini, eletto vicepresidente del Csm) e Davide Faraone alla Pubblica Istruzione (sostituendo Roberto Reggi, finito al Demanio). Due caselle, in particolare quella presso il ministero di via XX Settembre, particolarmente ambite dal Pd piemontese per piazzare un uomo in un luogo operativo che fungesse da ufficiale di collegamento con ... LEGGI TUTTO
scritto da Renzo Penna, cons. comunale Alessandria (Sel)

In piazza con i lavoratori. E la Cgil

Reportage dalla manifestazione di sabato scorso nella capitale. C’è la soddisfazione per una sfida ancora una volta vinta, ma non la serenità e la gioia di altre occasioni. Il sindacato sa che dovrà combattere da solo una partita lunga e piena di ostacoli

Sbucato dalla Metro a Piazza della Repubblica la fontana delle Naiadi che vi campeggia al centro quasi non si vedeva, sommersa e circondata da una folla vociante nella quale a predominare era il rosso dei vestiti e delle bandiere. Da poco erano passate le nove e già si poteva prevedere che la manifestazione indetta di sabato dalla Cgil per contrastare il progetto del Jobs Act e le politiche del governo Renzi sarebbe stata un successo. A rispondere alla chiamata indirizzata agli iscritti da Susanna Camusso - la segretaria generale di quello che da quarant’anni è il mio sindacato - mi sono convinto negli ultimi giorni...Leggi tutto

scritto da On. Giorgio Merlo

Pd nel derby tra Firenze Roma

Ci troviamo di fronte a due modalità di declinare la presenza di questo partito nella società italiana che portano, di conseguenza, a progetti politici, a classi dirigenti, a ricette economiche divergenti. E la “divisione”, esorcizzata, potrebbe essere un esito

È indubbio che il derby che si è scatenato dopo la Leopolda renziana di Firenze e la straripante manifestazione della Cgil di Roma segnerà il confronto interno al Pd nelle prossime settimane.  E dunque, è ricorrente la domanda che circola non solo sui giornali e nella rete ma anche nella base democratica. E cioè, con chi stai, con la Leopolda di Firenze o con la piazza romana della Cgil? Perché, ed è inutile nasconderlo,  il fatidico termine “divisione” da molti continua ad essere esorcizzato ma da altrettanti viene evocato come un  esito ormai possibile. Anche se ...Leggi tutto

Delicious
Dopo l’imputazione coatta nell’inchiesta Rimborsopoli in Regione gli esponenti del Pd dovrebbero:
Visualizza i risultati
Nuovo Cdr alla Stampa
Nuovo cdr a La Stampa. Marco Accossato, Francesco Iannuzzi e Guido Novaria sono i nuovi rappresentanti dei giornalisti del quotidiano torinese. Eletti anche Paolo Festuccia, come fiduciario della redazione romana, Paola Guabello, rappresentante delle redazioni provinciali, e Federico Genta per gli articoli minori. Tra le primissime iniziative del nuovo cdr, gli incontri con i colleghi del Secolo XIX di Genova, in vista della preannunciata fusione dei rispettivi gruppi editoriali, e quello con i collaboratori co.co.co. dell’editrice di Piemonte e Liguria.
 
Cose (E)inauditeCose (E)inaudite
Uber alles
È ufficiale: Uber, la società californiana che sta spopolando tra i consumatori nelle metropoli di mezzo mondo, sfidando il monopolio dei taxi, sta per sbarcare a Torino. Presto anche nel capoluogo piemontese sarà quindi possibile usufruire dei comodi servizi di trasporto offerti dalla innovativa (ex) start-up a stelle e strisce, che permette di prenotare e pagare una corsa con la comodità di poche pressioni sullo schermo del proprio smar... Articolo completo
 
A conti fattiA conti fatti
Quei crediti dubbi di Fassino
Nel linguaggio tecnico della contabilità pubblica, si chiamano “residui attivi” e corrispondono, a grandi linee, ai crediti, quelle somme cioè che uno ha diritto di riscuotere ma che non ha ancora incassato. Nel bilancio consuntivo del Comune di Torino del 2013, presentato dal Sindaco Piero Fassino e dall’Assessore al Bilancio Gianguido Passoni e approvato dal Consiglio Comunale ad aprile di quest’anno, ce ne sono per 1.530.528.070,63 (sono pari all’85... Articolo completo
 
Tipi da OscarTipi da Oscar
Il resistente creativo
Il suo primo romanzo, Questa notte è la mia, edito da Longanesi, si è appena aggiudicato il premio "Angelo Zanibelli" e darà vita ad un film documentario. In cantiere c’è già un secondo libro, storia di ambientazione partigiana. A prima vista, Alberto Damilano sembrerebbe uno scrittore come tanti. Ma i suoi romanzi non nascono dal frenetico movimento delle dita su una tastiera, bensì da un puntatore oculare collegato a un computer: l&rsq... Articolo completo
 
Cronache marxianeCronache marxiane
Quello scontro sulla famiglia tradizionale
In questi giorni la manifestazione delle “Sentinelle in piedi” contro il “ddl Scalfarotto” sull’omofobia e transfobia ha suscitato non poco clamore. Come è noto, un gruppo di cittadini è sceso in piazza per rivendicare l’intoccabilità “biblica” della famiglia naturale. I cittadini si sono piazzati in silenzio e in fila nel bel mezzo delle piazze italiane, con i libri alla mano. Nel mentre, è sopraggiunto un altro gruppo ... Articolo completo
In un saggio avvincente lo storico torinese Oliva entra fra le pieghe di un esercito fuori dalle righe, quello della Legione Straniera. Un’umanità di...Articolo completo
Fa discutere l'avvicendamento al vertice dell'agenzia regionale. Al posto del numero uno Sironi arriva un funz...Articolo completo
A sorpresa è il senatore dem Esposito, fautore della Torino-Lione, a chiedere l'interruzione dell’opera. Sp...Articolo completo
Con la sua presa di posizione il senatore Esposito ci dice che è insensato essere a favore dell'opera a presc...Articolo completo
Salgono i consumi ma solo per prodotti strettamente necessari (salute, alimentari, trasporti) e questa è cert...Articolo completo
Si tinge di giallo la nomina del direttore amministrativo. La designazione del ragioniere capo del Comune di A...Articolo completo
Un suggerimento del segretario democratico di Torino Morri: "Più magistrati contro criminalità e corruzione...Articolo completo
L'Autorità nazionale Anticorruzione rileva profili di illegittimità nella gara che ha assegnato il ramo rifi...Articolo completo
Per lungo tempo ha gestito le casse del Comune di Alessandria ora Zaccone è il nuovo direttore amministrativo...Articolo completo
Lo Spiffero s.r.l. - P.I. 10402470016 - Reg. Trib. di Torino n°25/2011 - Direttore responsabile: Bruno Babando - Coordinamento redazionale: Oscar Serra - © Riproduzione riservata salvo consenso della direzione - Contatti e comunicati: redazione@lospiffero.com - Pubblicità: commerciale@lospiffero.com