Monge

Tav: Sì Torino, preoccupa incontro governo, non ci fermiamo

"Siamo costernate e preoccupate per quanto sta accadendo nelle ultime ore. Ci riferiamo, in particolare, al vertice dei rappresentati delle categorie produttive con i capi del Governo, vertice che ha registrato l'ennesimo rinvio nei lavori per la Tav". Lo scrive su Facebook, nel gruppo “Sì Torino va avanti”, Giovanna Giordano Peretti, una delle sette organizzatrici della manifestazione dello scorso 10 novembre a sostegno della Torino-Lione. "Non ci fermeremo", assicura. "Pensiamo anche ad altri no e ai crescenti atti contrari alla democrazia o in violazione delle regole", scrive citando "il caso dei cartelli notav abusivi di cui è inondata la nostra città, come più volte denunciato in questo gruppo e sui giornali attraverso articoli o lettere dei cittadini". Per le madamin "occorre una riflessione molto seria per mettere a fuoco e coordinare le azioni. Ora vogliamo soltanto dirvi che abbiamo a cuore le sorti della nostra città e del nostro Paese, quindi non ci fermeremo. Il 10 novembre - garantisce - è stato solo l'inizio".

print_icon