POTERI FORTI

Acri, Profumo sfida Appendino


	Acri, Profumo sfida Appendino

Il numero uno della Compagnia di San Paolo è stato eletto alla guida delle fondazioni. Una mossa per mettere in difficoltà la sindaca grillina, da cui dipende il rinnovo al vertice di corso Vittorio. Il nodo Cassa depositi e prestiti

Alla fine Francesco Profumo ha deciso di rischiare, sfidando la sorte, ma soprattutto gli assetti politici. Oggi il numero uno della Compagnia di Sanpaolo è stato eletto all’unanimità presidente dell’Acri, l’influente associazione di categoria delle fondazioni di origine bancaria, dall’assemblea che comprende 83 enti, 9 associazioni interregionali e 15 Casse di risparmio minori. “Sono molto orgoglioso dell’incarico affidatomi e ringrazio per la fiducia – ha dichiarato a caldo –. Un ringraziamento speciale va al presidente Giuseppe Guzzetti che con la sua guida lungimirante e sapiente ha diretto l’associazione in questo percorso di crescit [...]

Leggi l'articolo
SCIUR PADRUN

Lavazza va di traverso a Marsiaj

Sceneggiata all'assemblea dell'Unione Industriale. Quando il presidente Gallina chiama sul palco l'erede della celebre dinastia del caffè, il numero uno dell'Amma lascia indispettito la sala. Ormai ha capito che deve dire addio alla guida di via Fanti


	Lavazza va di traverso a Marsiaj
18:40 Lunedì 20 Maggio 2019

Più lo mandi su, più lo tira giù. L’ascesa di Marco Lavazza verso la presidenza dell’Unione Industriale di Torino, un cui passaggio importante è avvenuto oggi

POTERI FORTI

Non c'è crisi alla corte di Di Maio

Tanta propaganda e poca concretezza all'incontro promosso dal Mise per illustrare i piani di rilancio produttivo di Torino. I salamelecchi della razza padroncina casalinga. E la casta a 5 stelle si fa riservare i posti in prima fila


	Non c'è crisi alla corte di Di Maio
08:53 Sabato 18 Maggio 2019

Che sia una “grande opportunità” per il rilancio produttivo Torino – come assicura Luigi Di Maio – c’è da augurarselo, di certo la classificazione dell’ex capitale dell’auto

SPORT

Juve, c’è poco da stare Allegri

Il club annuncia il divorzio dall'allenatore dopo cinque anni e altrettanti scudetti conquistati. Il titolo vola in Borsa. Ora è caccia al successore: Guardiola si tira fuori, Inzaghi in pole


	Juve, c’è poco da stare Allegri
13:46 Venerdì 17 Maggio 2019

È divorzio tra la Juventus e Massimiliano Allegri. Dopo cinque anni, altrettanti scudetti e undici trofei in totale, l’allenatore non siederà sulla panchina della Juve nella prossima stagione

CORPI INTERMEDI

Piccoli Salza crescono

Alla presenza del grande vecchio i giovani dell'Unione Industriale lanciano le loro parole d'ordine per una Robusta Taurinorum. Lazzaro eletto presidente, succede a Barberis

18:03 Giovedì 16 Maggio 2019 0

Nuovo vertice e paini ambiziosi. Ventitré parole chiave, una per ogni presidente che si è sin qui succeduto; una, l’ultima, lasciata in bianco perché rappresenta il futuro che ciascuno può scrivere come vuole. È il vocabolario per lo sviluppo che il Gruppo Giovani Imprenditori dell’U [...]

FINANZA & POTERI

Acri, Profumo di presidenza

Sembra spianata la strada del numero della Compagnia alla successione di Guzzetti. La designazione serve a mettere Appendino di fronte al fatto compiuto: avrà il coraggio di non rinnovarlo al vertice di corso Vittorio? E Quaglia, sornione, resta alla finestra

14:24 Venerdì 10 Maggio 2019 0

Dopo gli endorsement, più o meno espliciti, arriva la designazione. L’assemblea delle fondazioni bancarie di Lombardia, Piemonte e Liguria sosterrà il nome di Francesco Profumo per la presidenza dell’Acri, [...]

POTERI FORTI

Acri, Profumo presidente a tempo

07:38 Lunedì 06 Maggio 2019 0

Con la spada di Appendino sulla sua testa per l'ex ministro montiano si profilerebbe un mandato di un solo anno, prima che decada dal vertice della Compagnia di San Paolo. Lo zampino di Di Maio e Quaglia che finge di prendere le distanze da Palenzona

ARTE & PARTE

Fior fiore di donne

07:52 Venerdì 03 Maggio 2019 0

Una singolare mostra di Margaria dedicata a cinque figure femminili di Torino: Adelaide Aglietta, Isa Bluette, Amalia Guglielminetti, Giorgina Levi ed Emilia Mariani. La vita, l'arte e la parabola dell'esistenza in una originale interpretazione

FINANZA & POTERI

Acri, Profumo torna in bilico

07:24 Giovedì 11 Aprile 2019 0

Appendino non ha alcuna intenzione di rinnovarlo al vertice della Compagnia di San Paolo e così per l'ex ministro montiano potrebbe sfumare la successione di Guzzetti alla guida delle fondazioni italiane. Si cerca una soluzione alternativa

FINANZA & POTERI

Crt, chi decide il rinnovo di Quaglia?

07:40 Venerdì 29 Marzo 2019 0

Tutti danno per scontata la riconferma del presidente uscente, ma il suo nome non compare in nessuna delle terne espresse da enti e istituzioni. La sindaca si acconcia al "sistema Torino" preferendo non disturbare i manovratori

FINANZA & POTERI

Cr Alessandria, Mariano al vertice

16:30 Mercoledì 20 Marzo 2019 0

Via libera al notaio per la presidenza della Fondazione. Nel nuovo board entra l'avvocato Rossini, attuale presidente di Slala. Cambio della guardia a metà aprile. Il vecchio notabile Gatti perde la partita, abbandonato dal "camionista" di Tortona

CULTURAME

A Milano non è più Tempo di libri

18:01 Mercoledì 12 Dicembre 2018 0

La rassegna nata per fare concorrenza alla Fiera di Torino getta la spugna. Non si svolgerà il prossimo anno, ufficialmente per cambiare la formula. Il presidente degli editori Levi annuncia che l'Aie non parteciperà all'asta per il marchio

TORPEDONE CIVILE

Madamin in gita al cantiere Tav. L'Ue: "Costi dello stop altissimi"

10:43 Mercoledì 21 Novembre 2018 0

Viaggio (d'istruzione) per le promotrici della manifestazione del Sì. Visita al lato francese degli scavi, a Saint-Jean-de-Maurienne, assieme alla neo responsabile del Corridoio europeo Radičova: "Un blocco dell'opera è il peggior scenario che si possa immaginare"

ATENEO

Dietro Ajani spunta Ghigo

18:58 Lunedì 19 Novembre 2018 0

Ultimo anno del Magnifico al vertice dell'Università di Torino: "Protagonisti dei cambiamenti della città". Si scaldano i motori per la successione. Favorito l'ex numero uno della Scuola di Medicina